Borsa Tjndara ecopelle green garden

70,00

Borsa Tjndara ecopelle green garden

Descrizione

Borsa Tjndara ecopelle green garden

Borsa realizzata in ecopelle stampata da pitture eseguite  a mano su tela.

La borsa ha una decorazione  di volute bordò e verdi e lungo il decoro si può leggere una frase dell’opera dei pupi:

Ecculi in campu, unu contra all’autru
ca cercanu mangiàrisi ppi lupi;
avi quasi tri jorna ca cummattunu…
– Oh, non è cosa d’òpira di pupi!

La borsa si chiude a  “fazzoletto”  con una “clip” e si porta a mano con due manici in legno tondi.

L’interno ha una fodera colore verde

Le dimensioni sono: L 40 x H 30

Piccole curiosità:

Con i pupi possiamo aprirci un varco verso quel pò di libertà che si può conseguire nella recita “a soggetto” del sacro canovaccio del destino, e affrontare il pathos dell’ esistenza in un “catartico” gioco di arte e di poesia. In tal senso, un teatro come quello dei pupi può essere “necessario, … essenziale come il pane”.
E’ opportuno distinguere il burattino, la marionetta, il pupo.Il burattino è animato dal basso, direttamente da pollice, indice, medio della mano o da asticelle. La marionetta è animata dall’alto, esclusivamente per mezzo di fili. Il pupo è anch’esso animato dall’alto, ma, al posto dei fili, ha per muovere la testa e il braccio destro due sottili aste di metallo. I pupi portano in scena l’epica dall’Iliade e dalla Bibbia alla Chanson de Roland e ai romanzi dell’epopea cavalleresca. Si ritiene che l’epopea carolingia sia arrivata in Sicilia con i Normanni, nel sec. XII. Che essa sia stata fatta propria dalla gente fin da allora o che sia diventata epopea popolare successivamente, poco importa; è certo che ha trovato in Sicilia uno straordinario favore per cui si è conservata fin ai giorni nostri.

 



Tjndara fall winter 2017/2018